Emirates Dubai

Tutto sul bagaglio a mano

Solitamente io detesto il bagaglio a mano. Come premessa lo so, non è il massimo, ma che sia un viaggio di un mese o di pochi giorni, ho sempre preferito imbarcare la mia valigia, anche lasciandola mezza vuota perchè alla fine “non si sa mai”. Mi piace comprare ricordi, vestiti, regali per le persone care, per cui la riempio durante lo scorrere dei giorni. Partire con il solo bagaglio a mano per molti può essere una comodità, si salta il check in per imbarcare la valigia e si passa direttamente ai controlli.

E all’atterraggio, non si perde tempo prezioso nell’attesa dei bagagli (per quanto riguarda il capitolo “speriamo che arrivino” mi è capitato due volte: primo viaggio in Inghilterra, primo volo in assoluto, al rientro in Italia la valigia non c’era perchè era stata imbarcata su un volo diretto in Irlanda; siamo tornati all’aeroporto il giorno dopo per riprenderla…e volo per Cipro, coincidenza di mezzoretta scarsa a Bucarest, non sono riusciti a imbarcarla, ma è arrivata in hotel un paio di giorni dopo, con tanto di rimborso spese).

Bagaglio a mano
Pronti per partire sereni? (Aeroporto di Madeira)

Il problema nasce dal fatto che ogni compagnia aerea ha i suoi standard, di dimensioni e di peso e la legge non ammette ignoranza: sta a noi informarci ogni volta. Per esempio Ryanair cambia continuamente regole (ora si deve acquistare la Priorità per portare a bordo sia la propria borsetta personale, che un trolley di 50x40x20, senza Priorità il trolley verrà imbarcato e a bordo si potrà salire solo con una piccola borsa di 35x20x20) mentre Easy Jet non pone limiti di peso, a condizione che riusciate ad alzare e sistemare da soli il vostro bagaglio in cabina, e le misure consentite sono massimo 56 x 45 x 25 (maniglie e ruote comprese). Non viene comunque garantito di poterlo tenere con sè, se il volo è molto affollato: in questo caso verrà imbarcato in stiva, ovviamente senza costi aggiuntivi. Il problema è che è consentito un unico bagaglio a mano, anche la borsa da donna contenente cellulare, documenti, chiavi di casa è considerato bagaglio, per cui va inserito per i controlli all’interno del trolley. Un extra che Easy Jet consente di portare a bordo insieme all’unico bagaglio a mano, può essere il soprabito, uno scialle, un ombrello, un sacchetto con gli acquisti del duty free… Meglio controllare direttamente i siti delle compagnie aeree prima di una partenza, perchè possono cambiare le loro regole. Al momento si può misurare il proprio trolley al Controllo bagagli e in caso sfori le misure pagare 30 euro per imbarcarlo in stiva e partire ugualmente, se invece ci si reca direttamente ai controlli e il trolley non dovesse risultare idoneo, il pagamento sarà di 50 euro. Finchè si tratta di pagare pur di partire, pazienza, ma attenti: alcune compagnie si rifiutano di imbarcare la valigia e qui il problema sarebbe più serio.

Bagaglio a mano Praslin
Tutti questi sacchetti di patatine particolari presi all’aeroporto alle Seychelles (alla banana, alla tapioca…) potrò portarli con me sul volo o me li dovrò mangiare tutti di fila?!

Le sostanze liquide che si possono trasportare nel bagaglio a mano devono essere riposte in una bustina trasparente risigillabile, di misura non superiore a 20 x 20 cm, in contenitori che non superino i 100 ml l’uno (per un massimo di 1000 ml a persona). La bustina deve essere tenuta a parte per farla controllare e in caso qualche prodotto non vada bene, può essere sequestrato. Per liquidi si intendono i vari bagnodoccia, shampoo, profumi, creme, lozioni, gel, bevande, dentifricio, deodoranti (anche roll on), spray… Donne! Anche il mascara è da riporre nelle bustine e così il lucidalabbra liquido (non rossetti solidi o ciprie, ma nel dubbio io inserisco ancora tutto insieme.) Nel bagaglio a mano non si possono portare in nessun caso, armi (anche giocattolo o riproduzioni), petardi, oggetti taglienti, forbici, sostanze chimiche, ecc… Vi lascio il sito dell’Enac.

Emirates Dubai
Volo con Emirates per le Maldive (marzo 2016): no problem!

Vi racconto la mia prima esperienza con il solo bagaglio a mano, per capire quanto sia importante l’informazione quando si viaggia. Partenza per Dublino, dove sono stata 4 volte, questo il motivo che mi ha spinto a ritenere di non aver necessità di una valigia, non avendo più motivo di acquistare tante cose in Irlanda. Pessimo ragionamento. Parto con un solo bagaglio a mano, una sacca morbida che riempio di vestiti per i giorni di permanenza, con ancora spazio libero (tra l’altro!) Ovviamente a Dublino ho fatto acquisti come fosse l’ultimo giorno della mia vita: questo lo devo comprare, questo non lo troverò da altre parti, questo lo porto a mamma, questo all’amica, la suocera, il postino… insomma, mi sono resa conto che nella sacca non stava più niente… L’ultimo giorno vado in un negozio di valigie, mi faccio consigliare dalla commessa un bel trolley rigido che (mi raccomando!) avesse le misure ideali per essere portato sull’aereo come bagaglio a mano e dopo le misurazioni e rassicurazioni della signora, torno in hotel a riempirlo. Potete immaginare il finale, il trolley probabilmente andava bene per il 98% delle compagnie aeree, ma sicuramente non per quella che prendevo io. Coda rifatta al limite del tempo, bagaglio imbarcato in stiva, pagato profumatamente e simpatica attesa al rientro a Malpensa. Il risultato è che ho un altro comodissimo trolley che utilizzo ormai da qualche anno, quando sto via pochi giorni…naturalmente da imbarcare.

Uzbekistan
Volo Uzbekistan Airways (ottobre 2015): le cappelliere aspettano i vari bagagli a mano…

Sono ripartita con il solo bagaglio a mano in un successivo viaggio in Scozia, basta informarsi e seguire le regole, ma continuo a preferire il fatto di viaggiare libera senza pensieri, con tutto quello che mi va in valigia, ma in caso di partenze con solo bagaglio a mano… questa volta siamo tutti pronti… o no?!

Volo Etiopia
Ho sbagliato a inserire qualcosa nel bagaglio a mano?!
Volo Etiopia
Noooo, sono serena, bagaglio a mano perfetto! (Volo Ethiopian Airlines maggio 2015)

2 commenti

  1. Sono d’accordo su tutto, prima di partire è fondamentale informarsi sul sito della compagnia aerea per essere certi di poter portare il proprio bagaglio a mano. I miei viaggi purtroppo sono quasi sempre molto corti, un weekend o massimo quattro giorni, e quindi parto sempre col bagaglio a mano, anche per non pagarlo. Non porto molte cose con me, quindi di solito mi avanza un po’ di spazio per eventuali souvenir e al limite c’è lo zaino del mio compagno. Però sì, il bagaglio da stiva è di una comodità assurda!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.