Napoli

Napoli, città della pizza e del sole

Napoli è una città fortunata, in splendida posizione sull’omonimo Golfo, sovrastata dall’ imponente Vesuvio, con vista sulle tre isole di Capri, Procida ed Ischia, considerata dai suoi abitanti la città più bella del mondo. Dopo averla vista posso asserire che se è non la più bella, ha un ottimo potenziale. Aggiungete ai panorami, le bellissime tradizioni culinari, i presepi straordinari, la bellezza delle canzoni napoletane, le poesie, la storia del cinema con Sophia Loren, Totò, Marcello Matroianni, Massimo Troisi, Pier Paolo Pasolini… e scusatemi se non nomino tutti… le strade dello shopping come via Toledo e via Chiaia, i monumenti, la città sotterranea, e vi verrà subito voglia di partire per visitare la città.

Napoli
Panorama di Napoli, foto presa da Napoli to day

Conosciuta in tutto il mondo per la ricchezza dei suoi monumenti, il suo centro storico è stato inserito dall’ Unesco nel patrimonio mondiale dell’ umanità. A testimonianza del suo grande passato, le mura greche e le rovine romane (in pieno centro una delle più importanti, le rovine di San Lorenzo Maggiore), le tante chiese dalla Basilica di San Domenico Maggiore alla magnifica Cattedrale, che custodisce nella cappella del Tesoro di San Gennaro, le reliquie del sangue del Santo, il complesso monumentale del monastero di Santa Chiara e il Museo della Cappella di Sansevero, con il Cristo velato, una delle opere più affascinanti che potrete vedere in città. Per la quantità delle opere custodite, il Museo Archeologico di Napoli è uno dei più importanti al mondo, custode anche di alcuni reperti degli scavi di Pompei.

Napoli
La Galleria Umberto I

La vita quotidiana di Napoli si percepisce tra le sue vie, tra profumi, sapori, musica, risate, dai quartieri spagnoli a Piazza Bellini, con gli storici caffè letterari e nell’ elegante Galleria Umberto I, dove i locali sono animati sia di giorno che di sera. Spaccanapoli collega i quartieri spagnoli al quartiere di Forcella, tagliando in linea retta la città e proprio qui troverete la vera anima di Napoli, in questo budello dove convivono le chiese, i venditori di cibi tipici e artigianato, i palazzi storici, i motorini, il bello e il brutto: Spaccanapoli è Napoli stessa, il suo cuore. Troverete anche un altarino dedicato a Maradona, dopo Piazzetta Nilo: El Pibe de Oro ha unito i napoletani di diverse generazioni in un’ unica fede che va al di là del calcio.

Troviamo anche la Via dei presepi, San Gregorio Armeno, dove tutto l’anno si respira aria natalizia ma ancor di più a ridosso del Natale, gli artisti creano statuine non solo di personaggi storici, ma anche di attualità, vips, calciatori ed attrici.

Quattro castelli dominano la città, Castel Capuano, Castel Sant’ Elmo, Castello dell’Ovo e Castel Novo, la fortezza conosciuta come Il Maschio Angioino, poichè realizzata sotto il regno di Carlo D’ Angiò I. Quest’ultimo è il più conosciuto, con le cinque torri cilindriche, sale, e prigioni sotterranee.

Napoli
Il Maschio Angioino sul mare
Napoli
Il Maschio Angioino al tramonto

La splendida Piazza del Plebiscito, luogo di eventi e concerti incorniciata dalla Basilica di San Francesco di Paola che ricorda il Pantheon romano e la residenza dei Borboni, il Palazzo Reale: non perdete una visita ai maestosi appartamenti.

Napoli
In Piazza del Plebiscito la sera
Napoli
Piazza del Plebiscito, foto presa da Napoli per quartiere

Imperdibile la visita delle Gallerie Nazionali, all’interno del Palazzo Reale di Capodimonte, con opere di Tiziano, Raffaello, Caravaggio e Mantegna, solo per citarne alcuni. Il Teatro San Carlo è uno dei più prestigiosi teatri del mondo. Le catacombe di San Gennaro sono le più importanti del Sud Italia come storia ed ampiezza, composte da due livelli non sovrapposti, una vera città sotterranea con affreschi e una basilica.

Dalle catacombe, al punto più alto della città: dal belvedere della certosa di San Martino, possiamo godere di uno dei panorami più belli del mondo, sull’ intero golfo di Napoli. Dopo San Gregorio Armeno, anche qui chi ama i presepi può sbizzarrirsi con la collezione del Presepe Cuciniello, allestita all’interno di una grotta artificiale.

Le prelibatezze di Napoli sono conosciute e copiate in tutto il mondo, il caffè, la pizza, la pasta napoletana, il pomodoro fresco, i formaggi tra cui la mozzarella di Bufala campana, prodotti di mare, verdure fresche, i panini napoletani: non esiste un luogo, anche remoto dove io sia stata, in cui non abbia visto una pizzeria o potuto assaggiare un caffè espresso (sulla qualità poi, non si discute: sarà l’ acqua, sarà l’aria, saranno i pomodori… ma la pizza mangiata a Napoli e il caffè gustati qui sono unici!)

La pizza originale è la margherita, inventata da Raffaele Esposito in onore della regina, e nonostante chiunque di noi la possa gustare come meglio crede, rimane la più semplice come ingredienti e quella originale. Gustose anche le pizzette fritte! I dolci più famosi sono la pastiera napoletana, le zeppole di San Giuseppe, il babà al rum e il mio preferito: la sfogliatella con la panna!

Nota a parte il caffè espresso, che in molti bar della città viene preparato ancora con la macchina a leva, nella quale la pressione viene generata a mano.

Napoli è un teatro all’ aperto, con tutte le sue contraddizioni e tutte le sue bellezze, il Vesuvio, il mare, la Napoli sotterranea. Senza dimenticare la maschera più tipica, Pulcinella! Purtroppo non ho delle belle foto di Napoli, sono stata per motivi lavorativi nell’ agosto del 2006, ma non è certo un problema: a Napoli prima o poi, si torna sempre… approfondendo la visita con Pompei ed Ercolano… e proseguendo per le altre bellezze campane, dalla Costiera Amalfitana con Amalfi e Positano, alla reggia di Caserta…

Napoli
Il Vesuvio

2 commenti

    1. Viaggio per conoscere, confrontarmi, visitare, imparare e mi piace tutto il mondo. Ma per me il paese più bello resta la nostra Italia. Ho proprio voglia di ricominciare a girarmela e tornare a Napoli!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.