Maldive Vakarufalhi

Maldive nel cuore

Ho impegnato parecchi mesi per studiare il periodo migliore e per cercare il resort dei sogni in base ai mie gusti e alle mie aspettative, nonostante non sia un viaggio difficile da organizzare (si prenotano volo e hotel e si parte!): posso dire di esserci riuscita e che anche se amo sempre cambiare, tornerei a occhi chiusi. Il Vakarufalhi Island Resort permette una vacanza completa, nell’atollo di Ari, con splendide ville in mezzo al mare (o in alternativa, sulla spiaggia), una cucina rinomata curata da un ottimo chef, palestra, boutique, Diving center, clinica con medico presente 24 ore, bar e reception con pavimento di sabbia, un ambiente internazionale, in un contesto elegante ma senza sfarzo eccessivo. La leggenda che si possano dimenticare le scarpe una volta scesi dall’idrovolante, per rimetterle il giorno della partenza, è assolutamente vera!

Maldive Vakarufalhi
Al Vakarufalhi

Per raggiungere questo paradiso abbiamo scelto di volare con Emirates via Dubai (circa 6 ore) con arrivo nella capitale Malè (circa 4). Il resort è raggiungibile in 30/40 minuti di idrovolante, esperienza imperdibile in questo luogo da favola: si sorvolano atolli e isole di forme diverse, un vero spettacolo! Altra chicca di questo resort: l’idrovolante non atterra direttamente nel pontile dell’hotel, ma su una piattaforma in mezzo all’oceano distante circa 10 minuti di dhoni (le tipiche imbarcazioni maldiviane). Per questo motivo nell’isola regna il silenzio che spesso in altri hotel è interrotto dal continuo arrivo dei velivoli.

Atolli idrovolante Maldive
Spettacolo unico dall’idrovolante
Maldive Vakarufalhi
Piattaforme per gli idrovolanti
Maldive Vakarufalhi
Alle mie spalle, la tipica imbarcazione maldiviana: il dhoni

Due condizioni importanti nella scelta del resort sono state: il periodo in cui andare e il tipo di isola in cui soggiornare.

Maldive atolli
Clima perfetto a marzo alle Maldive

Il clima maldiviano è abbastanza mutevole: può piovere tutto l’anno, ma tende a essere bello e soleggiato, caldo e umido con temperature dell’acqua costanti. In generale, la stagione secca e migliore (quindi più costosa) va da dicembre ad aprile, mentre quella umida e con più possibilità di precipitazioni, va da maggio a novembre, più lunga. I mesi migliori in assoluto sono febbraio e marzo, a seguire gennaio ed aprile. Per fortuna le Maldive non sono soggette a uragani e altri fenomeni atmosferici pericolosi, questo è il motivo per cui si può andare in vacanza tutto l’anno. Se si va nei mesi umidi però esiste il rischio di trovare giornate coperte e con rovesci, quindi si consigliano le due settimane, allettati dal fatto che i prezzi scendono rispetto alla stagione secca.

Maldive marzo atolli
Bagni di acqua e di sole alle Maldive a marzo!

Come periodo ho scelto di andare a metà marzo del 2016 e il periodo si è rivelato perfetto: sempre sole, acqua calma stupenda, ventilato (per cui veniva percepita in modo minore la forte umidità sempre presente) e grazie probabilmente alle disinfestazioni attuate nei resort, zero zanzare nonostante l’isola sia bella verde. Vi lascio il sito di Mondo Maldive che mi è servito per scegliere il mese perfetto e che vi spiegherà ancora meglio tutte le fasi di transizione dei monsoni e del clima maldiviano (che è molto più intricato di come l’ho riassunto io: i maldiviani lo dividono addirittura in 27 periodi, i Nakaiy).

Maldive Vakarufalhi
Senza pensieri…

Per quanto riguarda la scelta dell’isola, ce ne sono con molta laguna e lingue di sabbia, quindi acqua bassa e colori chiarissimi, ma spesso con reef lontano per chi desidera fare immersioni e snorkeling, necessitando quindi di spostamenti quotidiani in barca, se si desidera vedere una fauna marina importante. Altre isole sono invece circondate dal reef, questo significa acque subito profonde e barriera corallina vicino alla riva, scelte principalmente da chi vuole dedicarsi alla vita sottomarina.

Maldive Vakarufalhi
Un saluto dalla barriera corallina!

Il prezzo lievita in caso di isola che presenti entrambe le opportunità, come nel caso del Vakarufalhi: da una parte una splendida laguna azzurra, con pesciolini e piccoli squaletti che ci nuotavano intorno anche a riva, dall’altra a pochi metri dalla nostra camera, la splendida barriera corallina che ci permetteva solo scendendo dalla scaletta della stanza e circumnavigando il resort, di nuotare subito con pesci più grossi, tartarughe marine, murene e squali di barriera, senza dover partecipare ad escursioni. In alternativa, due pontili portano alla barriera corallina, per immergersi direttamente.

Maldive Vakarufalhi
Squali, pesci, mante… tutti intorno a voi!
Maldive Vakarufalhi
Qualcuno ha pescato la cena fresca!

Il resort permette anche di andare a visitare la vicina isola dei pescatori o di partecipare a gite e aperitivi in barca, per nuotare con le mante e con gli squalo balena, che nell’atollo di Ari è una certezza poter incontrare. Anche i delfini sono spesso venuti a salutarci non troppo lontano dalle stanze, con i loro salti acrobatici! L’isola è percorribile in 10/15 minuti di camminata, ha le dimensioni giuste per sentirsi lontano dal mondo ma allo stesso tempo dotata di tutto ciò che serve.

Maldive Vakarufalhi
Vista da uno dei due pontili
Maldive Vakarufalhi
Snorkeling!

Il ristorante è di ottimo livello, degno di uno chef stellato con buffet internazionale, sushi, pasta cotta sul momento con diversi tipi di sughi freschi, grigliate di pesce e carne, pane, grissini e focaccia fatti ogni mattina, gelati e dolci mignon di alta pasticceria.

Maldive Vakarufalhi
Si cena sulla sabbia… lasciate le scarpe in camera per tutta la vacanza!
Maldive
Al bar

Le villette sono lungo la spiaggia, ognuna con lettini privati davanti alla propria stanza, tutte con bagno maldiviano parzialmente all’aperto. Le più spettacolari sono ovviamente quelle sull’acqua, raggiungibili tramite pontile, con enorme camera da letto, cabina armadio, bagno di notevoli dimensioni con porta scorrevole, vasca idromassaggio sul mare, con terrazzo privato e una seconda doccia esterna, accesso privato in acqua e ogni comodità, dal frigo bar alla tv, dvd, stereo e aria condizionata. Moltissime le tipologie di luci al suo interno per cambiare atmosfera.

Maldive Vakarufalhi
Alle mie spalle, le ville overwater
Maldive Vakarufalhi
Spettacolari Maldive…la vista infinita dalla nostra camera…

Una cosa che mi ha colpito molto delle Maldive è stato essere in pieno oceano, circondata solo dai suoni della natura, con un mare meraviglioso e un’isola verdeggiante. Un miracolo! Se poi si pensa all’eleganza informale dei servizi offerti, ai sorrisi della popolazione maldiviana, alle coccole della Duniye Spa dove ci siamo concesse un pomeriggio di trattamenti osservando i pesciolini, al ristorante gourmet, alle ville private sull’acqua… un vero e proprio connubio di natura e uomo, di semplicità e modernità, dove si riscoprono i piaceri del dolce far niente, del tempo che scorre lentamente, senza che venga a mancare se si desidera, un contatto col mondo grazie a internet, tv e tutto a disposizione.

Maldive Vakarufalhi
Spettacolare contrasto tra il verde e l’azzurro!
Maldive Vakarufalhi
Bagno al tramonto dal terrazzo in camera

Ovviamente le Maldive offrono vacanze per gusti diversi, da chi ricerca l’informale fino a vere e proprie ville con piscina, maggiordomo e cuoco privati, dai villaggi con animazione fino ai resort minuscoli dove si levano le scarpe appena scesi dall’idrovolante per rimetterle l’ultimo giorno. Stanno nascendo anche semplici guesthouse per chi desidera concedersi le Maldive senza spendere patrimoni, poichè non sono ancora da considerarsi una meta a basso costo.

Maldive Vakarufalhi
Tramonto maldiviano…
Maldive Vakarufalhi
Tramonto al Vakarufalhi

Per mantenere i prezzi un po’ più bassi, si possono scegliere hotel più vicini all’aeroporto di Malè, in modo da prendere motoscafi o barche veloci per raggiungere i resort e non gli idrovolanti che incidono notevolmente sulla cifra totale della vacanza, oppure si può soggiornare nelle isole dei pescatori dove stanno iniziando ad aprire alcune semplici guesthouse. Io consiglio un’esperienza così, anche solo una volta nella vita, perchè l’overwater ha sicuramente trasformato il nostro viaggio in un sogno, ma in ogni caso le Maldive sono spettacolari…

Maldive Vakarufalhi
Il bagno in camera con una seconda doccia in terrazzo

La capitale delle Maldive è Malè e la si può visitare nella lunga attesa per il volo di ritorno in Italia. Dall’aeroporto ci sono traghetti che portano a Malè, che si trova sull’isola davanti ad esso, in 15 minuti circa. Si può visitare il pittoresco mercato, luogo adatto per incontrare gli abitanti e osservarli nella loro vita quotidiana, la Moschea del Venerdì famosa per la cupola dorata e il National Museum.

Maldive Vakarufalhi
Sullo sfondo, la capitale Malè
Maldive Vakarufalhi
Malè vista dall’idrovolante
Maldive Vakarufalhi
Maldiviani

Ultima nota: le Maldive sono un paradiso romantico… ma io ci sono andata con la mia mamma per festeggiare la sua pensione! E posso dire che anche se non vedo l’ora di tornare con mio marito, è una meta meravigliosa per una vacanza tra donne e amiche! Le Maldive restano un sogno anche ora che ci sono stata… e nonostante abbia visitato diversi luoghi del mondo considerati tra i più belli per il mare, dalle Seychelles ai Caraibi, da MauritiusKenya e Zanzibar, dalla Polinesia Francese a Capo Verde, dalle Galapagos alle Cook, fino ai mari della Grecia e della nostra splendida Italia, resta uno dei miei viaggi più belli…

Maldive Vakarufalhi
Relax alle Maldive!
Maldive
Per sciacquarsi i piedi dalla sabbia…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.