Parigi

La Ville Lumière: Parigi

Ero stata a Parigi con amiche nei primi anni dell’università, ma come si fa a non tornare con la persona amata nella città famosa per essere la città dell’ amore, romantica e meravigliosa? Nel luglio 2005, per il mio compleanno, il mio ragazzo mi organizza una mega sorpresa: senza che io sappia dove si andrà, prenota una vacanza come regalo… a Parigi! Torno più che volentieri finalmente con lui! In questo articolo vorrei mostrare una Parigi prettamente romantica, per un anniversario o una vacanza diversi dal solito e dare qualche spunto a chi vuole fare una sorpresa indimenticabile. Ma la Ville Lumière è stupenda in qualsiasi modo la si voglia vivere.

Parigi
Immancabile sosta alla Tour Eiffel!
Paris
La piramide davanti al Museo del Louvre

La prima volta era un viaggio organizzato, in questa vacanza invece siamo soli e mi diverto a fare da guida, andando anche a visitare altre cose che non avevo visto prima. Entrambe le volte mi reco in piena estate, trovo sempre splendide giornate di sole, ma voglio ricordare che Parigi è una città molto calda! Per me non è un problema, amante della bella stagione. Non ci perdiamo un giro nei posti principali (che vi ho già descritto nel precedente articolo su Parigi): Place de la Concorde, Place Vendome, Place de la Bastille, la Tour Eiffel, la cattedrale di Notre Dame, i giardini della Tuileries, il teatro dell’Opera, una passeggiata lungo le Champs – Elysées fino all’Arco di Trionfo e una visita del museo Louvre. Anche un po’ di sano shopping alle Galeries LaFayette!

Parigi
La maestosa Notre Dame
Paris
Place Vendome

Mi soffermo sulla chiesa della Madeleine, nella piazza omonima, bellissima in stile neoclassico, sembra un tempio greco antichissimo mentre l’interno se ne discosta: a navata unica, con due organi e tre cupole affrescate. Da qui si gode di una spettacolare vista su Place de la Concorde, che si trova in fondo alla Rue Royale.

Parigi
La Madeline
Parigi
La vista su Place de la Concorde da la Maeline

Una piazza che mi resta nel cuore è Place des Vosges, nel quartiere Marais, con il museo dedicato a Victor Hugo e un bel giardino nel mezzo della piazza seicentesca. La particolarità di questa piazza quadrangolare è che su ciascuno dei quattro lati si affacciano nove caseggiati, di mattoni rossi e pietra bianca, che formano una parete continua, con i porticati al piano terra ed i tetti blu.

Parigi
Place des Vosges

Un giro anche a Montparnasse e nel suo interessante cimitero dove riposano Baudelaire, Simone de Beauvoir e  il filosofo Jean Paul Sartre. Si trova anche la Torre di Montparnasse, con gli ascensori più veloci d’ Europa e una vista impagabile sulla città. Essendo all’ epoca studenti universitari di filosofia, andiamo a fare un giro nel Quartiere latino e non ci perdiamo un caffè in uno dei bistrot (tipico caffè e ristorantino parigino) nella piazza davanti alla famosa università della Sorbonne ( all’interno possono entrare solo gli studenti muniti di libretto universitario). Vicino si trovano anche i bellissimi giardini del Lussemburgo e la chiesa di Saint – Etienne – du – mont, una delle più belle di Parigi.

Un’altra visita interessantissima nel Quartiere Latino è quella del Pantheon, chiesa dedicata a Santa Genoveffa poi diventata mausoleo, dove riposano grandi personaggi storici, da Voltaire a Zola e Rousseau. All’interno assistiamo alla riproduzione del pendolo di Focault, nato per dimostrare la rotazione terrestre attraverso l’effetto della forza di Coriolis (esperimenti che ho provato di persona all’equatore in Ecuador!)

Parigi
Il Pantheon
Parigi
Il pendolo di Focault

Uno dei luoghi che amo di più di Parigi è la Basilica del sacro Cuore, con la sua vista spettacolare sulla città. La basilica è di un bianco abbagliante, posta sulla sommità del quartiere di Montmartre. Facciamo un giro nella Place du Tertre, punto di ritrovo ancora oggi di artisti di strada e caricaturisti e una sera torniamo per andare al mitico Moulin Rouge!

Parigi
La Basilica del Sacro Cuore
Parigi
La vista da Montmartre
Parigi
Serata al mitico locale del Moulin Rouge

La prima volta me lo ero perso, ma questa volta il mio ragazzo prenota da casa la cena e lo spettacolo, sa quanto ci tengo da ex ballerina classica e non rimango delusa: lo spettacolo è stupendo, le ragazze bellissime e consiglio a tutti di andare a vederlo! Non è per niente volgare, le ragazze sono a seno nudo con fisici perfetti, io sono rimasta ipnotizzata tutta la sera e mi sono divertita molto! All’interno non è possibile fare fotografie, passa il fotografo ufficiale per un ricordo. Una delle serate più belle della mia vita!

Parigi
Siamo riusciti a fare una foto con cellulare (i controlli sono rigorosi)

Ma le serate sono una più bella dell’altra a Parigi, pochè è la città che è meravigliosa! Ci godiamo i fuochi d’artificio lungo le Champs – Elisèes poichè ci troviamo lì proprio il 14 luglio: la festa della presa della Bastiglia! I parigini sono tutti in strada, si festeggia, la città è ancora più bella e tutta illuminata!

Paris
14 luglio, presa della Bastiglia! Si festeggia in strada!
Paris
Arco di trionfo, al termine degli Champ – Elisèes

Un ‘altra serata andiamo a fare un bel giro romantico sul Bateau Mouche, dove è possibile cenare o bere qualcosa navigando lungo la Senna, godendosi uno dei tramonti più belli del mondo, fino alla Tour Eiffel con i suoi giochi di luce!

Parigi
Giro sul Bateau Mouche con la Tour Eiffel illuminata

Ma la sorpresa più bella per il mio compleanno, è la cena nel ristorante sulla Tour Eiffel! Con una bellissima vista, è uno dei ricordi più belli che porto con me ed uno dei più bei regali del mio ragazzo, che ha organizzato questa vacanza nei minimi particolari e con diverse sorprese ogni giorno.

Parigi
Cena romantica al ristorante della Tour Eiffel
Parigi
Cena sulla Tour Eiffel
Parigi
Sulla Tour Eiffel

Un’altra sorpresa inaspettata, sarà la gita di un giorno intero a Mont – Saint -Michel, che vi descrivo in un altro articolo, l’ abbazia benedettina costruita su un isolotto con il fenomeno delle maree, veramente spettacolare! Torno anche al quartiere moderno della Defense, con il moderno Arco di trionfo che mi piace particolarmente e saliamo fino in cima, da dove si gode di una vista spettacolare sulla città e sull’altro Arco di trionfo, quello classico.

Paris
L’ arco della Defense
Paris
La vista dalla Defense, con l’ Arco di Trionfo sullo sfondo

Parigi è sempre meravigliosa e come tutte le bellissime città, non stanca mai, anche perchè ci vorrebbero mesi per vederle completamente, quindi non si torna mai abbastanza. Questa volta è stato stupendo, perchè un regalo inaspettato per i miei 25 anni; tante sorprese, tante attenzioni nella città più romantica del mondo! E forse… la più bella?

Parigi
In giro per Parigi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.