Verona

La Verona di Giulietta

Il Veneto racchiude un’altra bellissima perla nella sua regione, oltre a Venezia, la città degli innamorati per eccellenza: Verona, teatro della struggente quanto tragica storia d’amore tra Romeo e Giulietta di William Shakespeare. Sono tornata a Verona dopo parecchi anni dalla mia prima visita e voglio accompagnarvi tra le sue bellezze…

Verona è conosciuta per i suoi due luoghi più famosi, i primi che anche io desideravo vedere, per questo considerata città della musica, della lirica e dell’amore: l’arena sede di numerosi spettacoli e simbolo della città e il balcone di Giulietta. Ma ci sono molte altre cose da visitare in questa bellissima città veneta. La città sorge in un luogo stupendo, con i colli verdi che la circondano e l’Adige che la attraversa sotto ai molti ponti.

Verona
L’arena di Verona di sera

Simbolo di Verona, l’Anfiteatro romano famoso in tutto il mondo, l’Arena sede di giochi dei gladiatori e oggi degli spettacoli di lirica più importante a livello mondiale. Qui sono state lanciate voci leggendarie come Maria Callas. L’arena di Verona si trova in Piazza Bra, capolavoro della città con un giardino al suo centro, con Palazzo Barbieri e il ristorante Linston (dove abbiamo cenato con una splendida vista sull’Arena), la passeggiata storica della città con locali e caffetterie e proseguendo, Via Mazzini, la via elegante dello shopping. La piazza si è creata e trasformata in due millenni di storia, trovandoci qui possiamo ammirare l’Antica Roma, il Medioevo, il Rinascimento…

Verona
La splendida Arena di Verona

In città si trovano anche il bellissimo Museo Archeologico al Teatro Romano e non molto distante, l’Arco Romano dei Gavi e Castelvecchio, raggiungibile percorrendo Via Roma, altra via storica con gelaterie, negozi e bar. Il Teatro Romano è una grandiosa opera romana, oltre a visitare il Museo al suo interno, si può prendere un ascensore e salire al convento di San Gerolamo. Oggi il teatro ospita in estate una rassegna musicale e teatrale.

Verona
Castelvecchio

Castelvecchio è un castello-fortezza che si erge sul fiume Adige, con le sue torri e le mura merlate: in origine si chiamava San Martino perchè sorto sulle mura della chiesa omonima, venne poi cambiato il nome da Galeazzo Visconti. Gli Scaligero costruirono il Ponte omonimo che collega Castelvecchio all’Arsenale e che è diventato uno dei simboli di Verona. Dal ponte si gode una bellissima vista, anche sulla chiesa di San Giorgio. Al suo interno troviamo il Museo civico di Castelvecchio.

L’Arco dei Gavi è testimone della Verona romana, in origine sorgeva in prossimità del Ponte Scaligero, è stato in seguito spostato pietra per pietra dove lo vediamo oggi; da porta dei Borsari, sempre romana, accediamo a Piazza Erbe. Qui sorgono le piazze che formano il salotto di Verona, con caffetterie, luoghi ancora magici che riportano indietro nel tempo, come l’orologio più antico di Verona, che si trova nella Torre del Gardello. Potete osservare Palazzo Maffei e la fontana di Madonna Verona. In questa piazza vi consiglio il ristorante Maffei, molto elegante e con un ottimo menù.

Verona
Piazza Erbe vista dall’alto della Torre dei Lamberti

Si passa a Piazza dei Signori con la statua del Sommo Poeta e gli splendidi palazzi uniti tra loro da arcate con le sculture dei personaggi storici della città. Da qui arriviamo al cortile del Palazzo Comunale con la splendida scala gotica della “Ragione”e la Torre dei Lamberti dalla cui cima si gode di una splendida vista (come ho consigliato per Venezia e per Siena, informatevi sull’orario in cui suonano le campane!) Alla Locanda dei Capitani potete assaggiare i rinomati tortellini di Valeggio, ripieni di carni diversi e fatti con pasta sottile, annodati come fazzoletti.

Verona
La Scala della Ragione

Esempio di scultura gotica veronese sono le tombe dei Della Scala, le Arche Scaligere e accanto ad esse, la casa di Romeo Montecchi, non visitabile perchè dimora privata. A metà di Via Cappello finalmente giungiamo alla dimora dell’amata Giulietta, il cui cortiletto con la sua statua è meta di migliaia di turisti: qui si trovano anche il mitico balcone e un negozietto di souvenir e molte persone lasciano un bigliettino dedicato a Giulietta con qualche richiesta d’amore. La tomba di Giulietta si trova invece nel chiostro di un convento di frati Cappuccini, ma è vuota, nonostante la leggenda dica che sia stata sepolta qui.

Verona
Balcone di Giulietta
Verona
La statua di Giulietta

Non mancano le chiese storiche come la Chiesa di San Zeno, la Chiesa di San Bernardino, la Chiesa di San Fermo Maggiore, la Chiesa di Santa Anastasia e il Duomo, meraviglia romanica con il campanile rimasto incompiuto. Palazzo Giusti possiede uno dei più bei giardini d’Italia e merita fare una passeggiata al suo interno: diversi personaggi illustri come Goethe vennero qui per rilassarsi.

Piatti tipici sono la peperita (manzo bollito con la pearà, una salsa pepata al formaggio), la pastisada de caval (stufato di cavallo), il riso al tastasal con carne di maiale, la polenta e osei, risi e bisi, il baccalà con polenta, e il famoso pandoro natalizio; in città vi consiglio il Ristorante 12 Apostoli, signorile e famoso per essere annoverato tra i locali storici d’Italia, l’antica trattoria tipica Al Bersagliere (dove è possibile gustare la pasta e fagioli alla veneta, la stortina con polentina o i bigoli al torchio, tra le altre pietanze), il Signorvino sia ristorante che enoteca, e se vi piace il sushi, un ottimo indirizzo da noi provato è I Sushi. Da non perdere la Locanda 4 Cuochi, altro ristorante del più blasonato Casa Perbellini. Noi ci fermiamo più volte alle gelaterie Amorino (la gelateria sorta a Parigi con la particolarità di preparare gelati a forma di rosa) e Pretto, con gusti gourmet particolari ideati da alcuni chef stellati italiani.

Verona
Casa Perbellini con il mitico chef Giancarlo

Da Verona potete proseguire per altre tappe straordinarie, la vacanza continua con alcuni dei luoghi più belli d’Italia: sono raggiungibili le maestose Dolomiti, altre città venete stupende come Padova, Vicenza e ovviamente Venezia, il mar Adriatico oppure le bellezze del Lago di Garda, porta di ingresso per chi arriva da ovest… Consiglio il nostro hotel Marco Polo per l’ottima posizione: noi siamo andati al concerto dei Kiss all’Arena e si è rivelata un’ottima scelta, essendo a due passi di distanza.

Arena di Verona
Aspettando i Kiss…

2 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.