Primo volo

Il mio primo volo

Primo volo
Sorvolo le Alpi

Non ho mai avuto timore di volare, neanche quando durante un volo lungo capita qualche sobbalzo o qualche lunga turbolenza. Solitamente guardo la tv o ascolto la musica, nella maggior parte delle volte sono impegnata a ruminare qualche cibo o tengo stretto il bicchiere dell’acqua, della coca cola o del tè caldo (altro all’infuori di queste tre bevande, non trangugio).

Emirates
A mio agio: si parte con Emirates, una delle migliori compagnie aeree!

Non riesco mai a dormire in volo, all’andata perchè sono esaltata dal posto dove sto per arrivare e non prenderei sonno neanche fossi nella suite presidenziale del Ritz Carlton, al ritorno perchè non vedo l’ora di essere nuovamente nel mio lettino, far vedere le foto agli amici e consegnare i regali ai genitori.

Ma state pur sicuri che se c’è stato un solo istante fortuito in cui per caso mi stavo abbioccando per dieci secondi, ecco che è arrivata una turbolenza. Non ho mai avuto timore di volare, ma sto comunque all’erta quando mi sembra di stare sulle montagne russe o metà dei passeggeri urlacchia.

Seychelles
Sorvolando le Seychelles

Ci sono stati un paio di episodi, che sicuramente racconterò in un secondo momento, in cui anche io sono sbiancata e mi sono chiesta se valesse la pena rischiare la vita per vedere qualche indigeno in costume o mettere il sedere a mollo a 15 ore di volo da casa mia… ma dal momento in cui come premesso, non ho mai avuto timore di volare, questi pensieri mi sono subito passati. Assicuro che sono pensieri vecchi, che non ho mai più provato negli ultimi anni, poichè come in un’iperbole la mia passione per i viaggi è aumentata a dismisura. Non si chiamerebbe passione se potessimo razionalizzarla.

Aereo e sole
Durante il volo si possono vedere albe e tramonti stupendi

Il mio primo volo è stato senza paure, con il solito ottimismo ed entusiasmo che mi contraddistingue, anche perchè in aereo mi sento sempre sul mezzo più sicuro al mondo. Sono stata seduta vicino al finestrino per guardare fuori, cosa che ho continuato a fare per diversi anni… finchè diventa un’abitudine e predomina la voglia di stare comodi: ora il posto corridoio è mio e guai a chi me lo tocca.

Preferisco intravvedere la hostess che giunge col carrello vivande, piuttosto che le nuvole, tranne quando stiamo per atterrare, momento in cui anche io come altri passeggeri, incomincio il gioco del piccione con tante teste avanti e indietro, per evitare le altre, per poter guardare fuori la nuova terra che ci attende.

Isola del Giglio
Il nostro spettacolare Argentario in Toscana e l’Isola del Giglio

Mi piace tanto volare, il momento del decollo è quello che amo di più: prenderei un volo al giorno solo per vivere quella adrenalina che quasi mi commuove (ok, tolgo il quasi). Non soffro nessun tipo di volo, dopo uno di 15 ore sono in grado di prenderne altri tre. Non parlo a priori, ma a posteriori!

Pilota Seychelles
Nei piccoli voli come alle Maldive, alle Seychelles e in Polinesia Francese, i piloti volano senza porte e si può osservare il volo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.